• Samantha Suraci
    22/08/2022 at 18:11

    Fatta ieri… È una ferrata molto ma molto lunga, richiede fisico e testa sempre, e sino alla fine…non si può mai mollare la concentrazione.
    La parte in cresta ha un panorama senza prezzo a 360 gradi, ma sembra non finire mai…e nel frattempo le batterie sono già abbastanza scariche.
    Arrivati in cima lo spettacolo ripaga totalmente… ma… bisogna ancora affrontare una discesa tosta di 3 ore.
    Per cui non è da sottovalutare, bisogna essere consapevoli ed affrontarla in ottime condizioni psicofisiche. Direi che è più questione di resistenza che non tecnica, sebbene in cresta ci si senta un po’ stambecchi!

  • Paolo Ang
    15/07/2022 at 22:57

    Confermo tutto quello già scritto dagli altri.
    Effettuata il 14/07/22.
    Tutta perfetta con materiale eccellente.
    Partito alle 00:30, arrivato in cima alle 07:30.
    Di notte da solo con la superluna é stato straordinario.
    Rientro dal versante opposto mostruosamente lungo, bisogna fare tutto il giro della montagna per tornare a Claviere, bellissimo comunque.
    Come sempre un grosso ringraziamento a chi appronta queste ferrate con un lavoro favoloso!

    How much did you like the Via Ferrata:

    How much did you like the trip:

    Difficulty of the via ferrata:

    Physical commitment of the trip:

  • giuseppelabbia
    11/07/2022 at 08:57

    Escursione effettuata il 10/07/2022 ed era tutta aperta.
    Ferrata davvero molto bella, paesaggio stupendo e lunga molto lunga.
    Se si vuole fare il percorso completo, dalla batteria bassa e arrivare fino su allo Chaberton, bisogna partire davvero presto per le 7:30, perchè la ferrata, come già detto, è molto lunga ed impegnativa, quindi bisogna prendere il giusto ritmo e le proprie pause.
    La prima parte, quella che arriva fino alla batteria alta, è bella arrampicabile con una difficoltà nn molto elevata.
    Una volta arrivati su c’è l’inizio del Petit Vallon, la natura cambia e ci si rende conto di essere in alta montagna, qui bisogna pensare bene se si hanno le forze necessarie per arrivare fino alla cima, sembra di essere vicini ma è ancora molto lunga.
    Il Petit Vallon è un Vallone detritico che porta all’attacco delle ferrata delle linea di cresta.
    Questo è la parte del percorso che mette veramente a dura prova, una volta arrivati alla batteria alta, ci si sente ancora in forma ed in forze, ma il Petit Vallon te le assorbe totalmente. E’ lungo, con parecchio dislivello, totalmente al sole e si cammina su pietraia.
    La montagna è maestosa.
    Una volta superato il Vallone detritico si arriva all’attacco della spalla di cresta, io ci sono arrivato davvero provato.
    La ferrata tecnicamente non è difficilissima ma è davvero bella, camminare sulla cresta con la possibilità di vedere il tutto a 360° è stupendo. Attenzione perchè la ferrata non è difficilissima ma la stanchezza a questo punto è tanta e scivolare sui detriti o non tener bene un appiglio è un attimo.
    Qui la batteria dello Chaberton non si vede, si pensa di essere vicini ma la ferrata è ancora lunga, ma una volta arrivati…MAMMA che bello e che soddisfazione.
    La discesa si esegue dal versante opposto per sentieri ben segnati e per arrivare a Claviere ci abbiamo messo circa 3h di cammino.
    In tutto noi siamo partiti per le 8.45 (tardi) saltando la parte che inizia dalla Dora ma intercettando la ferrata dalla statale e siamo rientrati a Claviere alle19.30.

    How much did you like the Via Ferrata:

    How much did you like the trip:

    Difficulty of the via ferrata:

    Physical commitment of the trip:

  • valerio.verderosa-4169
    28/08/2021 at 18:09

    Salita effettuata il 22/08/2021
    Batteria Bassa: OK
    Batteria Alta: OK
    Cresta Perona: Chiusa

    Come anticipato sopra, la ferrata Perona situata sulla cresta dello Chaberton è ancora chiusa, per cui ci siamo limitati alle due Batterie. Ad ogni modo, partendo dal parcheggio del ponte alle 10:30 come abbiamo fatto, non avevamo molte alternative (per l’intero percorso conviene partire da valle al massimo alle 8:00, onde evitare di ritirarsi a tarda sera, anche quando la Perona sarà riaperta).

    Batteria Bassa: molto bella ed arrampicabile almeno al 95%, l’abbiamo apprezzata molto soprattutto per questo fattore. Alcuni passaggi atletici e qualche strapiombo, da prendere con le molle per i neofiti e per chi soffre di vertigini, ma non abbiamo rilevato passaggi difficili (direi massimo un 4a). Vi sono comunque diverse coincidenze con il sentiero di discesa da usare come vie di fuga, così come l’incrocio della vecchia statale del Monginevro appena dopo il ponte.

    Batteria Alta: anche questa molto bella ed arrampicabile, stesso dislivello della Bassa (circa 300m in salita) ma più corta la ferrata, divisa in due tronconi, rimane una mezzora di salita nel sentiero se si vuole arrivare all’insediamento militare sito a 2185m (se volete fare un giro all’interno portatevi una torcia, quella dello smartphone non è sufficiente).

    Consiglio quest’ultima salita per il panorama (stupendo) e per scendere lungo il sentiero verso Ovest che porta al centro di Claviere. Se la discesa (decisamente ripida!) non vi ha stancato, potete allungare verso Ovest di 15min ed arrivare al santuario della Madonnina di Claviére, da cui rimangono solo 10min di discesa in paese (ottima scusa per un aperitivo al fondo della giornata!).

    Per quando sarà riaperta la Perona, faccia attenzione chi voglia salire le 3 vie complete, bisogna partire presto e fare le dovute pause, dalla Batteria Alta all’attacco della Perona ci sono almeno 2,5h di salita ripida, più tutta la scalata in cresta (non si può arrivare stanchi, piuttosto meglio ridiscendere quando possibile).

    How much did you like the Via Ferrata:

    How much did you like the trip:

    Difficulty of the via ferrata:

    Physical commitment of the trip:

  • pardini.engineering
    05/07/2021 at 11:53

    03/07/2021
    Ciao a tutti,
    faccio solo un brevissimo intervento.
    La ferrata BATTERIA BASSA è attualmente aperta, ben attrezzata, difficoltà moderata, ci solo alcuni punti verticali (non molti), ma non ci sono punti aggettanti ovvero con pendenza negativa. L’esposizione è limitata, qualche parete verticale, molti traversi, pochi spigoli
    La ferrata BATTERIA ALTA è attualmente aperta, ben attrezzata, difficoltà moderata, poche verticalità, nessun punto aggettante, molti traversi. L’esposizione è limitata. Questo vale anche per il brevissimo tratto successivo, che ha solo un passaggio un po’ verticale.
    La ferrata CRESTA SUDEST è attualmente CHIUSA, purtroppo la neve/disgelo ha danneggiato alcune parti che devono essere riparate. Ho chiesto alle guide del Ponte Tibetano, parlano di almeno un paio di settimane per ripristinare il sentiero. Comunque consigliatissimo chiamare le guide prima di intraprendere l’escursione.
    Consiglio: il dislivello è tanto, parliamo di circa 1.500 metri, per cui si rischia di arrivare all’attacco della ferrata di cresta già stanchi. Questo non deve avvenire, per cui è consigliatissimo di partire prestissimo di mattina, fare le giuste pause, in modo da arrivare a 2.700 m (dove mostrato in foto) con le forze necessarie a farsi ancora 400 metri di dislivello in ferrata.
    Poi c’è tutta la discesa, lungo la via normale, turistica banale come difficoltà ma lunghissima.

    How much did you like the Via Ferrata:

    How much did you like the trip:

    Difficulty of the via ferrata:

    Physical commitment of the trip:

  • Meladderro
    16/07/2019 at 21:32

    13 July 2019
    I summarize beautiful experience, very demanding for my 62-year-old physicist not resigned ...
    Departure 8.30 (already late on schedule!)
    1) Via Ferrata from Claviere (starting from the old road) to Bassa Bassa, previously made and simple for me, already "ferrate di ferrate": 1 hour
    2) Via Ferrata from Battery Low to High Battery, including parts on the trail, some challenging passages: 1 hour 20 min
    3) Path from Battery High to the grassy collar of the Portiola, under the sun even if ventilated, quite tiring: 1 hour 30min
    4) Ferrata Cresta Sudest, decidedly mountaineering, only safety cable, so it almost always climbs, "hanging" on the cable only in points beyond my capacity ... long, considering the altitude, it seemed to never end seeing the towers of cannons in distance, but in the end here they are again as I had left them last time, even if a little more ruined by time and by tourists, in the middle of the usual snow in the shaded parts: 1 hour 50min
    5) after panoramic break and refreshment (glass of wine included ...), return from the normal path on the Montgenevre side / Sette Fontane and return to Claviere, descend by inertia: 2hr 40min

    The part of ferrata on the southeast ridge has all the supports in place; at one point, almost beneath the summit, someone has also put a connecting rope between a stretch of cable and the next at about 3m in horizontal, but all in all I consider it safe.
    Clearly, given the friable nature of the rocks, it is subject to checks and maintenance, but at the moment I have not seen the danger of "falling rocks".
    Obviously not suitable for everyone, but the selection is automatic in the previous sections ...
    Thanks to those who have aided it and to those who will keep it in vogue!

    How much did you like the Via Ferrata:

    How much did you like the trip:

    Difficulty of the via ferrata:

    Physical commitment of the trip:

  • Filippo Rosi
    10/04/2019 at 21:56

    Beautiful, long, demanding the right way. Very beautiful environment really high mountain.

    How much did you like the Via Ferrata:

    How much did you like the trip:

    Difficulty of the via ferrata:

    Physical commitment of the trip:

Add a review
Sponsors
Sponsors