• Luca Massignani
    20/07/2020 at 22:20

    Il Trittico della Schiara (Zacchi, Berti e Marmol) è un’escursione straordinaria in ambiente unico e selvaggio. Le ferrate sono “classiche” ovvero seguono logicamente delle linee morfologiche di salita e le difficoltà sono quelle consuete dei percorsi dolomitici (camini, traversi, placche, cengie, scale, ecc). Ad alzare notevolmente l’asticella è la considerevole lunghezza del percorso (giusta la classificazione Difficile) per cui è indispensabile idratarsi e nutrirsi adeguatamente: arrivare molto stanchi sulla cresta sommitale (solo parzialmente attrezzata e molto aerea!) sarebbe una pessima idea.
    Abbiamo affrontato la Zacchi e la Berti in “stile alpino” ovvero utilizzando il cavo come sicurezza, evitando dove possibile pediglie e scalette e cercando costantemente la roccia (numerosissimi appigli!).
    Panorami straordinari sulle Pale, Civetta e Pelmo a nord, Belluno e Nevegal a sud. Rientro dalla Marmol che si presta abbastanza agevolmente ad essere disarrampicata.
    Consiglio il pernotto al Rifugio Settimo Alpini, molto ospitale e confortevole.

    How much did you like the Via Ferrata:

    How much did you like the trip:

    Difficulty of the via ferrata:

    Physical commitment of the trip:

  • Alessandro Iotti
    14/07/2019 at 20:56

    Inserted in the Schiara circle with Berti and Mormol. The via ferrata is completely climbing. At times discontinuous and rather tiring although not difficult. The Schiara is gorgeous and I recommend it.

    How much did you like the Via Ferrata:

    How much did you like the trip:

    Difficulty of the via ferrata:

    Physical commitment of the trip:

Add a review