• giulia_galiazzo
    17/08/2020 at 07:26

    Percorsa il 26/7/2020 con giro ad anello dal passo della Mauria-sentiero Olivato-bivacco Vaccari-forca del Cridola-anello di Bianchi-rifugio Giaf-passo della Mauria.
    Dopo il ricovero Miaron, all’inizio del sentiero c’è un piccolo canalone franoso da scendere, si aggira il lato della montagna e poi si risale un pendio di massi per portarsi all’attaccatura del primo tiro (stare sulla destra).
    Dopo il primo tiro comincia il sentiero sulla cengia: mai difficile, anche i ghiaioni sono ben tracciati ma fare attenzione al fondo sdrucciolevole in alcuni punti.
    Impegnativa la salita al Vaccari dopo la fine della ferrata: è molto ripida, quasi verticale ma non ha senso scendere al bivio (di parecchio) a destra per risalire per il sentiero 340.
    La discesa dopo la forca del Cridola è più sicura se si tengono i guantini e il casco e si mantiene la destra sul ghiaione.

    How much did you like the Via Ferrata:

    How much did you like the trip:

    Difficulty of the via ferrata:

    Physical commitment of the trip:

  • Filippo Rosi
    17/05/2019 at 13:43

    Beautiful ride in the Friulian Dolomites. Isolated environment, severe with part of the path affected by a landslide that requires a little attention. Along the route is the beautiful valley before the saddle.

    How much did you like the Via Ferrata:

    How much did you like the trip:

    Difficulty of the via ferrata:

    Physical commitment of the trip:

Add a review