Esplora e filtra facilmente gli itinerari in questa Regione

10 Relazioni di Ferrate in Emilia Romagna

L’Emilia Romagna è la regione appenninica con il maggior numero di vie ferrate. Data la limitata altitudine, le vie attrezzate risultano generalmente piuttosto brevi tuttavia varie sia per livello di difficoltà che esposizione e tipologia di passaggi. Vista la quota generalmente bassa a cui si sviluppano gli itinerari, questi potranno essere percorsi lungo gran parte dell’anno.

Il maggior numero di ferrate si trova in provincia di Reggio Emilia dove in un’ora di automobile si incontrano 5 ferrate con livello di difficoltà dal facile (Ferrata Ovest alla Pietra di Bismantova e Balze del Malpasso) al difficile (Penna e Barranco del Dolo). Sul crinale appenninico si trova il lungo e faticoso Sentiero Attrezzato dei Groppi di Camporaghena e la breve Ferrata del Monte Alto.

Abbondantemente sotto i 1000 metri incontriamo due ferrate percorribili praticamente tutto l’anno: la Ferrata Rocca Badolo vicino Sasso Marconi a Bologna e la Ferrata Pietra Nera vicino Salsomaggiore Terme a Parma.

Sul confine tra le province di Parma, Piacenza e Genova incontriamo due itinerari attrezzati: la facile Ferrata Adolfo Ferrari e la più impegnativa Ferrata Mazzocchi.

Ci sono 3 itinerari facili

Ferrate Facili in Emilia Romagna

Ci sono 5 itinerari di media difficoltà

Ferrate Moderatamente Difficili in Emilia Romagna

Ci sono 2 itinerari difficili

Ferrate Difficili in Emilia Romagna

utilizza i filtri e ordina le colonne

Elenco delle Ferrate in Emilia Romagna

Utilizzando la tabella è possibile filtrare gli itinerari in Emilia Romagna in ordine alfabetico, per difficoltà, durata dell'avvicinamento e dell'itinerario così come per l'altitudine massima raggiunta nella salita. Per la relazione e i dettagli si accede cliccando sul link nel titolo della Ferrata.

Vuoi poter filtrare in dettaglio gli itinerari?

Usa la mappa interattiva

keyboard_arrow_up