• Massimo Loriato
    03/11/2019 alle 13:25

    Avvicinamento ripido e con buon dislivello, non sempre segnalato benissimo.
    Ferrata inizia subito tecnica, appoggi spesso mancanti o molto essenziali e non sempre integrati da gradini, appigli molto da inventare o minimali o molto lisci. Due tratti discontinui portano al Corno Rat, da li proseguito fino al Corno Orientale con sentiero spesso poco segnalato o per roccette esposte, con un ultimo tratto attrezzato con catene per arrivare in cima.
    Da non sottovalutare ma molto appagante come location e come arrampicabilità.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • Bansu
    05/06/2019 alle 10:16

    Attenzione quando si parcheggia, i vigili girano spesso e fanno multe. Si può parcheggiare lungo la strada ma prestate attenzione ai cartelli di inizio/fine divieto di sosta. Avvicinamento faticoso, stradina ripida e a volte esposta al sole. Attacco ferrata particolarmente impegnativo, poi prosegue con qualche punto tosto ma niente di impossibile. A me è piaciuta, la consiglierei.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • marcomelioli
    16/05/2019 alle 17:58

    Ferrata in stile dolomitico: attacco molto duro, con passaggi dove è impossibile non trazionare sulla catena su roccia unta, il tutto in diagonale e con un gran dispendio fisico. Dopodiché calano le difficoltà, aumenta l’arrampicabilità ed il divertimento. Consiglio di proseguire fino alla cima del corno orientale, dove tra alcune roccette in libera ed un paio di tratti attrezzati il divertimento non manca. Ferrata per esperti, importante cercare di arrampicare il più possibile dopo che l’inizio mette a dura prova.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • Alessandro Iotti
    16/05/2019 alle 16:10

    La Ferrata è tecnica, non lunga e in generale piuttosto impegnativa. I primi 20 metri sono difficili e, anche a causa della roccia unta, piuttosto fisici e poco arrampicabili. Terminata la prima sezione la via diventa man mano sempre più bella, da arrampicare, con passaggi vari. Inserita nel contesto della più lunga salita al Corno Orientale merita decisamente. Una bella via.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • david.bianchi64
    03/02/2019 alle 15:19

    Ferrata difficile con passaggi complicati in cui spesso si esce tirando sulla catena. Mai banale, richiede un certo sforzo fisico.
    L’aggiramento dello sperone non richiede particolari difficolta’, posto che si sia a conoscenza di un ottimo appiglio per i piedi al centro. Ho avuto serie difficoltà nella penultima parete per via degli scarponi, di bassa qualita’. Consiglio pedule da avvicinamento con punta da arrampicata o addirittura scarpette.

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

chat
Lascia una recensione
Galleria Immagini
Immagini Ferrata 30° OSA (Corno Rat). Le immagini inserite in relazione ci sono state inviate dagli utenti del sito. Se sei interessato a inviarci foto, utilizza il modulo a fianco oppure inviale nella nostra pagina Facebook.
Inviaci una foto

Hai percorso questo itinerario? Ci farebbe piacere inserire le tue foto. Inviacele e indicaci a quali tratti della ferrata corrispondono così le inseriamo nella relazione e nella sezione foto. Se desideri inviarci molte foto, ti consigliamo di utilizzare la nostra pagina Facebook.

Inviando la foto accetto i termini e le condizioni

Meteo
Meteo Ferrata 30° OSA (Corno Rat) in località Valmadrera (Lecco).

Valmadrera (Lecco) meteo
Webcam nelle zone adiacenti
Webcam Ferrata 30° OSA (Corno Rat) in località Monte Cornizzolo.

Webcam a Monte Cornizzolo