• Stefano Turchi
    15/07/2022 alle 17:59

    percorsa il 15/07/2022. La Strobel è una ferrata verticale, semplice e molto divertente. Gli appigli sono sempre abbondanti, la roccia è buona e si presta bene ad essere percorsa anche dai neofiti. Ci sono però alcune cose a cui prestare attenzione: la ferrata ha alcune interruzioni e non è sempre banale intuire la via da percorrere, soprattutto verso la fine quando l’ambiente si fa più severo e gli errori possono costare cari. Il suggerimento è quello di prestare attenzione agli omini di pietre che indicano la via, senza insistere troppo lungo sentieri poco convincenti. La via che conduce alla targa commemorativa prima dell’ultimo strappo non è ben intuibile. Si imbocca superando sulla destra dei fasciami secchi appoggiati a terra guidati da un ometto di pietre non esattamente visibile.
    Discorso a parte merita il famigerato canalone detritico. Vi troverete a scendere in mezzo ai ghiaioni senza la speranza di seguire un sentiero che risulta sostanzialmente inesistente. Noi abbiamo imboccato un invaso naturale che seguiva una traccia adiacente alla parete destra che ci sembrava sufficientemente sicuro (dalla nostra ricognizione non sembrano esserci balzi nascosti). Fate attenzione perché la risalita è sostanzialmente impossibile. Assolutamente consigliate le racchette telescopiche e assolutamente sconsigliata la discesa con pioggia: valutate bene il meteo prima di intraprendere questo giro.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • Pietro Degiampietro
    26/10/2021 alle 20:15

    La ferrata è bellissima, l’avvicinamento è breve anche ripido, non è troppo metallizzata, panorami meravigliosi. Il sentiero di discesa nel canalone è stato sfasciato dai temporali. Non è per niente banale

  • cammo75
    13/09/2021 alle 16:43

    percorsa l’11 settembre 2021 con una bella giornata di sole, concordo con la classificazione Moderatamente Difficile, l’ho trovata molto fluida nel suo sviluppo, bella la roccia che presenta parecchie prese quindi la rende ben arrampicabile, nessun punto particolarmente atletico o tecnico. Si sviluppa a “zig-zag” il linea retta sopra al punto di partenza (Hotel Fiames) per raggiungere la vetta da dove si può ammirare la sottostante Cortina e le meravigliose vette che la circondano.
    Ho trovato particolarmente lungo e sgradevole il rientro all’interno di questo canalone morenico dove la consistenza della ghiaia sulla quale si scende impone un continuo freno di gamba per evitare scivolate o prendere troppa velocità. Nel complesso consigliatissima.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • 93.deluxe
    09/09/2021 alle 21:51

    Era la mia seconda ferrata; non l’ho trovata difficile, anzi molto piacevole e con pochi tratti che richiedono esclusivamente l’uso del cavo; la ferrata si può dividere in 3/4 parti poiché presenta altrettanti camminamenti; discesa lungo ghiaione dove ‘surfare’ liberamente per poi riprendere il sentiero che condurrà al sentiero di avvicinamento. Panorami molto belli.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • Ettore Trevisiol
    16/08/2021 alle 09:40

    Ferrata bellissima. Itinerario ottimamente tracciato, logico e divertente. Roccia ottima, impegno fisico medio-alto se fatto con il caldo altrimenti medio. Godibile in ogni suo tratto e arrampicabile per la maggior parte del tempo. Consigliatissima e con un panorama meraviglioso sulla conca cortinese. Ghiaione in discesa bello morbido e divertente fino a 3/4 poi diventa camminabile.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • Giacomo Mian
    05/07/2021 alle 17:07

    Fune completamente cambiata e presente anche sulla scala a pioli! Ferrata con molti appigli che ti permette di usare poco la fune.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • Leonardo Bona
    17/09/2020 alle 10:50

    Percorso in ambiente vario e con viste interessanti. Ferrata nel complesso non molto difficile ad esclusione di un paio di punti che sono comunque superabili con calma anche da persone non particolarmente esperte.
    Divertente anche la discesa lungo il ghiaione.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • Stefano Pagnin
    01/07/2020 alle 13:40

    Ferrata effettivamente non difficile ma molto piacevole, impegno fisico buono dovuto all’avvicinamento che sale in quota con molta rapidità, servono delle gambe allenate/molta calma.
    Fatta il 26/06/2020, la discesa è molto al sole, serve molta acqua.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • tommy.76
    24/04/2019 alle 15:22

    Ferrata non difficile….facendo il giro del Pomagagnon diventa lunga ma molto bella

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

Lascia una recensione
Sponsor
Sponsor