• federico.sembenelli
    22/08/2021 alle 23:43

    Trovata nebbia ma do voto massimo sulla fiducia al panorama, anche solo le belle pareti del Civetta sono valse l’escursione.
    Ferrata lunga ma non difficile e solo mediamente esposta, molto arrampicabile se non nei tratti di roccia levigata.
    Via normale per la discesa molto meno gradevole (soprattutto se percorsa nello stesso giorno della ferrata, consiglio infatti pernottamento al Torrani), lunga e quasi tutta su ghiaino e da affrontare con molta attenzione e ginocchia non acciaccate. Se si percorre in giornata calcolare non meno di 10h30 11, con tempo affidabile.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • Simone Nale
    15/12/2020 alle 14:51

    La ferrata non è mai difficile ma la lunghezza si fa sentire, soprattutto poi scendendo dalla normale che deve essere affrontata con tutte le dovute cautele.
    La cosa migliore da fare è spezzare il giro dormendo al Torrani: fare il giro in giornata è una scamellata molto impegnativa per il dislivello e lo sviluppo intero dell’itinerario.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • Paolo F
    07/09/2020 alle 10:58

    Ferrata mai particolarmente difficile, non vi sono passaggi tecnici degni di nota. La difficoltà è data dalla lunghezza totale del percorso.
    La discesa per la via normale è abbastanza ostica e va affrontata a mente lucida in quanto dopo circa 5/6 ore (avvicinamento + ferrata) la stanchezza si fa sentire.

    Giro nel complesso molto bello e appagante.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • Luca Massignani
    27/08/2020 alle 19:42

    Bella ferrata storica che raggiunge la celeberrima cima del Civetta. Le difficoltà tecniche e l’esposizione sono contenute ma sono compensate dai panorami stupendi e dalla lunghezza che mette alla prova anche baldi giovani che all’attacco sembravano spaccare il mondo…
    Diversamente dalle mie abitudini ho usato molto il cavo in quanto gran parte dei possibili appigli erano più lisci di una scultura del Bernini.
    Occhio alle parti non attrezzate che a prima vista sono facili facili ma abbondano di ghiaino: un scivolata sarebbe fatale in qualsiasi punto della ferrata. Idem per la via Normale dove la difficoltà principale è proprio l’instabilità del fondo.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • tommy.pt76
    24/04/2019 alle 00:52

    Lunghissima e appagante…non troppo difficile ma in ambiente severo e da non sottovalutare per la quota….per chi ha tempo prenoti al rifugio torrani stupendo terrazzo sul pelmo

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • Simone Nale
    05/12/2018 alle 16:06

    Giro fatto nell’agosto del 2014: tecnicamente non molto difficile ma fisicamente molto impegnativo.
    Fatta in giornata la discesa per la normale è piuttosto sfibrante soprattutto quando inizi ad abbassarti verso il sentiero Tivan: è necessario tenere alta la concentrazione anche se la stanchezza cerca di averla vinta.
    Panorama impagabile dalla cima.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

Lascia una recensione