• riccardo.gambarin
    27/04/2021 alle 11:36

    Percorsa ad ottobre 2020, molto bella. Segnalo però che la variante Nera a mio parere andrebbe classificata quantomeno come “difficile” per via della spiccata verticalità, con diversi brevi strapiombi, ed esposizione. Non adatta a principianti e persone poco allenate: due persone rinunciarono dopo pochi metri dall’attacco. Fondamentale una longe per fare sosta!

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

    • Alessandro Iotti
      27/04/2021 alle 13:25

      Ciao Riccardo, nel testo della relazione la variante “Salto delle Anguane” è indicato che è “Molto Difficile”. In una ferrata come questa è difficile dare una valutazione unica sulle difficoltà visto che si possono abbinare diversi percorsi. Quindi ho inserito “Moderatamente Difficile” che è per il percorso base, il più facile tra quelli verticali, a destra. Il percorso a sinistra è “Difficile” e quello in mezzo è “Molto Difficile”. Alessandro (Ferrate365)

  • Veronica Rizzetto
    22/02/2021 alle 16:43

    Consigliata

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • paolo-3889
    10/11/2020 alle 06:48

    Splendido comprensorio.
    Importante la mappa con i vari percorsi, fotografatela, le combinazioni sono tante per un po tutti i gradi di difficoltà. Cartelli indicano bene i vari percorsi, controllare bene le sigle, s1, s2 ecc.
    Personalmente ho cominciato il percorso come descritto, anche se consiglierei di partire con s1 ma poi fare subito la rossa a sinistra per arrivare alla chiesetta, e proseguire come descritto.
    ATTENZIONE un errore grave nella descrizione, dove si dice di scendere sulla destra affrontare la facile discesa e girare sulla sinistra passando sotto il percorso fatto è sbagliato!
    Si scende a destra e di gira a DESTRA altrimenti finite in una lunga camminata in salita senza cavi.
    Un secondo errore è dove si dice di seguire il cartello ‘ponte sospeso’ probabilmente è stato rimosso.
    Per le varie ferrate è stata usata la scala di difficoltà delle piste da sci.
    Verdi e blu si possono fare con estrema tranquillità anche in discesa.
    Belle le rosse, lunghe esposte e mai troppo impegnative, con brevissimi tratti in contropendenza ma sempre con spazi di ricupero qualche metro dopo.
    Molte staffe sono molto sporgenti e questo permette di scaricare le braccia anche in leggera contropendenza.
    Materiale nuovissimo, splendido ponte tibetano molto esposto, quantità di staffe spesso eccessiva.
    Non abbiamo fatto la ‘nera’ che ha una contropendenza molto lunga e richiede sicuramente braccia molto allenate, e un rinvio per agganciarsi e ricuperare.
    I percorsi sono tanti e si copre tutta la giornata.
    Portatevi da mangiare, i pochi bar del paese, almeno in questo periodo di Covid, hanno al massimo un tramezzino.

  • Paolo Grisanti
    11/07/2020 alle 12:23

    La mia prima ferrata, magnifica!!!
    La definirei ‘difficile’ (la più difficile, la nera, che ho percorso nella seconda metà) anziché ‘moderatamente difficile’.
    Oltre che tante ferrate di varie difficoltà ci sono anche bei sentieri nel bosco che salgono (o scendono) ripidi ma percorribili. Complimenti a chi ha organizzato e realizzato le vie.
    Attenzione bisogna essere preparati molto bene fisicamente…

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • Mattia Picelli
    27/06/2020 alle 17:10

    Ferrata ben attrezzata, ricca di appigli che rendono molto agevole il passaggio. Ponticello tibetano fantastico!! Da rifare

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • Giacomo Scalzotto
    04/10/2019 alle 18:11

    Ho percorso questa ferrata in data 04/10/2019 seguendo pedissequamente l’itinerario descritto dalla relazione.

    Le ferrata è molto bella e divertente, arrampicabile per tutto il tempo. I cavi sono nuovi di zecca e molto tesi. Ho una sola osservazione riguardo alla difficoltà descritta dalla relazione. Lungo il percorso descritto si trovano circa 5 passaggi a strapiombo che, nonostante l’abbondanza di appigli, rendono la progressione non banale e richiedono grande forza nelle braccia e fermezza.

    A parte quante cengia (una centrale più lunga) buona parte della ferrata di sviluppa molto verticale soprattutto nel “secondo pezzo” ossia dalla lunga cengia in poi, quindi è abbastanza stancante fisicamente. Questo fatto aggiunto ai tratti strapiombanti, a mio avviso, rendono questa ferrata molto esposta, ben più di 2/5 come indicato ma 4/5.

    L’uscita nella sua totalità è molto bella e adrenalinica grazie al panorama e alla grande esposizione di alcuni tratti. La consiglio a chi abbia già fatto un po’ di esperienza su vie verticali.

    Personalmente la classificherei come “difficile” invece che “moderatamente difficile”

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

    • farfallino18
      07/10/2020 alle 23:42

      Condivido in pieno!!!!!!!

  • gabriele.vellar60
    26/09/2019 alle 20:50

    oggi sono andato a RIfare la ferrata
    a dire la verità pensavo trovare la nuova variante
    “salto delle anguane” come dalla relazione descritta qui sopra
    ma c,è soltanto la prima parte… qualcuno sa quando verrà ultimata la variante? P.S. il primo pezzetto è veramente bello

  • ec.space
    06/08/2019 alle 20:21

    Molto ben attrezzata! Molte varianti da poter fare tra cui un nuovo tratto non ancora ultimato con difficoltà E non per tutti. Fattibile tutto l’anno! consiglio di farla alla mattina d’estate!

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • andretta.giusppe
    05/08/2019 alle 19:45

    bella ferrata molti appigli bello il tibetano richiede un certo sforzo fisico per superare alcuni tratti leggermente strapiombanti. per il mio livello è stata tosta ma la rifarei un ottimo posto per far braccia e testa per affrontarne altre. unico neo non riguarda la ferrata che è veramente tenuta benissimo ma l’assenza di un posto di ristoro una volta finita, comunque si passano 3 o 4 ore intense ed alla fine hai fame

  • vincenzo.75
    11/06/2019 alle 07:38

    Bella ferrata in un bel contesto.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • mikele.dodo
    10/06/2019 alle 14:01

    Nel complesso è bella, ma i sentieri e le ferrate non sono troppo chiari, le ferrate vengo indicate nella segnaletica con “ferrate” senza distinzione tra una e l’altra via. Diciamo che potrebbero dare dei colori diversi per facilitare l’orientamento. Ferrata nuova, ricca di appigli, i sentieri sono tenuti abbastanza male, ci vorrà tempo perchè passino molte persone ad aprire i sentieri nel bosco.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • tommy.pt76
    23/04/2019 alle 18:59

    Più che una vera ferrata è una palestra a cielo aperto…adatta a chi vuol imparare o da fare durante l’inverno

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • Alessandro Iotti
    24/02/2019 alle 20:43

    In generale la ferrata e l’escursione mi sono piaciute. La ferrata è molto (talvolta troppo) ricca di staffe. Dall’altro lato la salita è bella ed esposta, adrenalinico il ponte e sommando i due tratti verticali, una delle cenge e i vari tratti attrezzati si sale e si scende per quasi 3 ore. Attrezzatura ottima.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

Lascia una recensione