Complessità dell'Escursione
  • Difficoltà tecniche
    3/5
  • Difficoltà ambientali:
    2/5
  • Esposizione:
    3/5
  • Impegno fisico:
    2/5
Dettagli della Ferrata
Relazione Video
Caratteristiche Ferrata
Resta aggiornato
Relazione Via Ferrata

Generale:

In prossimità di Civago nell'alto Appenino Reggiano si trova la ferrata Barranco del Dolo inaugurata nel 2015. La ferrata risale una lama di roccia di circa 200 metri che dal letto del torrente Dolo risale fino alla strada che conduce verso il paese. La ferrata si svolge in un ambiente stupendo con il fiume alle proprie spalle e si risale una formazione rocciosa con un buon grado di difficoltà risultando in un'escursione appagante seppur breve.

 

Punto di partenza:

Pochi Km prima di giungere all'abitato di Civago dopo un tornante c'è un cartello che indica l'inizio del sentiero di avvicinamento. Purtroppo, il cartello è più visibile per chi arriva da Civago rispetto che per chi arriva da Reggio Emilia. Tuttavia, ad intuito si può intravedere lo spiazzo in cui parcheggiare le auto e quindi intraprendere il sentiero.

Indicazioni per Google Maps disponibili qui.

 

Avvicinamento:

Lasciata la macchina affianco alla strada, si inizia un avvicinamento anomalo. Invece di salire, si scende seguendo i segni bianchi lungo un ripido sentiero che in circa 20' dal parcheggio ci porta sul letto del torrente e quindi all'attacco della ferrata letteralmente un paio di metri sopra il livello dell'acqua.

 

Ferrata:

La ferrata inizia in obliquo guadagnando lentamente i primi metri fino ad arrivare a un paio di stacchi verticali. Pur non difficili tecnicamente questi primi stacchi danno l'idea del tipo di ferrata e di roccia (arenaria compatta) con cui si dovrà proseguire. Tutti gli strappi verticali risultano piuttosto impegnativi ma divertenti. Provvidenziali le staffe presenti per facilitare la progressione nei tratti di roccia particolarmente levigata.  Terminato un terzo tratto verticale si giunge a un ripido sentiero erboso che ci porta di fronte a una placca liscia in cui si prosegue in verticale utilizzando le maniglie presenti.

Terminata questa placca si giunge in un traverso in cui è possibile riposarsi in vista del passaggio chiave della salita (20' dall'attacco). Ripartiti sull'esposto traverso orizzontale si aggira uno spigolo e si affronta un camino in cui risulta evidente la mancanza di appigli sulla salita. La parte iniziale si affronta in spaccata utilizzando la parte esterna opposta alla via di salita. Dopo i primi metri in spaccata, la difficoltà aumenta e risulta di fatto necessaria una trazione sul cavo per oltrepassare questo insidioso tratto (VI grado senza trazionare sul cavo). Il passaggio chiave è di circa 15 metri. Terminato il passaggio chiave ci si trova in un'ampia cengia in cui è possibile riposare e notare le chiodature della via di arrampicata che si svolge sul lato opposto della lama di roccia rispetto alla via ferrata (30' dall'attacco).

Ripreso fiato si prosegue su un esposto traverso orizzontale. Questa placca è simile alla precedente, seppur più breve. Le difficoltà si riducono con un paio di trazioni decise sul cavo per superare il primo tratto raggiungendo alcune utili maniglie che ci permettono di raggiungere la parte finale della ferrata (45' dall'attacco).

Si termina la placca e si prosegue con un leggero saliscendi sul filo di cresta comunque assicurato. La ferrata termina con il libro di vetta sotto l'ultima parte della lama (1 h dall'attacco).

 

Discesa:

Si prosegue sull'evidente sentiero fino ad innestarsi su un sentiero CAI in prossimità di alcune falesie. Si prosegue verso sinistra oramai in prossimità della strada su cui abbiamo parcheggiato la macchina.

 

Note:

La ferrata è di difficoltà moderata eccetto le due placche verticali, esposte e senza appigli nella parte finale e per questo non va sottovalutata. Questi due tratti, seppur brevi, elevano il grado di difficoltà della ferrata rendendola inadatta a persone inesperte e non allenate. L'attrezzatura è in ottimo stato. E' una ferrata che si presta molto bene ad essere percorsa nelle mezze stagione e, in caso di inverni miti, anche nel periodo invernale.

 

Opportunità:

La ferrata in questione viene spesso abbinata all'altra ferrata di Civago - la Ferrata del Monte Penna - che si raggiunge in 5 minuti di auto e 30 di avvicinamento.

Se si volesse completare il giro delle ferrate reggiane, si può abbinare anche alle ferrate:

  • marcomelioli
    11/09/2018 alle 02:08

    La più bella ferrata dell’appennino Reggiano. Bellissimo l’ambiente, verticalità sostenuta, alcuni passaggi per nulla banali che potrebbero obbligare a trazionare sul cavo se non si ha la pazienza di cercare i giusti appigli. Avvicinamento tutto in discesa, ferrata che praticamente ti riporta alla macchina. Escursione abbastanza breve, consiglio di abbinarla alla ferrata del monte Penna.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • Alessandro Iotti
    19/08/2018 alle 15:37

    La Ferrata del Barranco del Dolo è veramente bella, difficile il giusto con passaggi verticali di cui un paio difficili. La roccia è arenaria quindi piuttosto difficile da arrampicare tuttavia l’attrezzatura a sostegno (staffe e pioli) aiutano a passare i punti più ostici. Bello l’ambiente in cui si sviluppa la ferrata. La rifaccio almeno un paio di volte l’anno. Probabilmente una delle più belle e impegnative non nell’arco alpino.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

chat
Lascia una recensione
Galleria Immagini
Immagini Ferrata Barranco del Dolo. Le immagini inserite in relazione ci sono state inviate dagli utenti del sito. Se sei interessato a inviarci foto, utilizza il modulo a fianco oppure inviale nella nostra pagina Facebook.
Inviaci una foto

Hai percorso questo itinerario? Ci farebbe piacere inserire le tue foto. Inviacele e indicaci a quali tratti della ferrata corrispondono così le inseriamo nella relazione e nella sezione foto. Se desideri inviarci molte foto, ti consigliamo di utilizzare la nostra pagina Facebook.

Inviando la foto accetto i termini e le condizioni

Meteo
Meteo Ferrata Barranco del Dolo in località Civago (Reggio Emilia).

Civago (Reggio Emilia) meteo
Webcam nelle zone adiacenti
Webcam Ferrata Barranco del Dolo in località Civago - centro paese.

Webcam a Civago - centro paese