• Antonello Moro
    29/08/2021 alle 14:38

    Percorso di avvicinamento abbastanza faticoso per via della pendenza del tratto finale, ma ferrata di per sé piuttosto semplice anche se divertente. Solo un paio di tratti leggermente più impegnativi, un traverso abbastanza scomodo e una placca verticale, per il resto nulla di difficoltoso. Arrivo al bivacco Bafile molto suggestivo. Il vero limite della ferrata consiste nel dover percorrere il ritorno sullo stesso percorso, il che crea problemi in luglio e agosto, quando l’afflusso di gente è abbastanza ampio. In quelle circostanze si rischiano di creare ingorghi

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • mariomossone43
    29/08/2019 alle 17:25

    Percorsa il 28/8/19.
    Il percorso attrezzato è piuttosto facile e si percorre tranquillamente in due ore tra andata e ritorno.
    Piuttosto faticoso invece il sentiero di avvicinamento al Sassone, soprattutto nel tratto finale dove la pendenza è notevole. Ritengo che il tempo indicato nella relazione (1:30) sia un po’ stretto; credo che ragionevolmente si possa incrementare di circa 15 minuti.
    Tornando alla ferrata sarebbe sicuramente molto più soddisfacente percorrerla se fosse inserita in un percorso ad anello.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

    • cristianpaparoni
      25/05/2021 alle 11:11

      Recensione utile, ma non ho capito quanto tempo ci vuole per raggiungere il bivacco partendo dall’osservatorio e quanto tempo ci vuole per il solo tratto di ferrata all’andata. Grazie

  • BORN TO BE WILD
    23/08/2019 alle 13:54

    Esperienza stupenda,fatta alle prime luci del mattino,panorama spettacolare,percorso totalmente nuovo e ben attrezzato con qualche passaggio impegnativo.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • Roberto Librio
    12/08/2019 alle 13:06

    È un bel percorso attrezzato, con qualche tratto leggermente impegnativo: una placca rocciosa un po’ ripida e qualche traverso con spigolo di roccia. Il panorama dal rifugio è molto bello, consiglio, tornando indietro, di salire sul corno Grande dalla direttissima, sicuramente molto più impegnativa e divertente della ferrata, con passaggi di 1′ e 2′ grado e forse più. Se poi volete emozionarvi ancora di più, dal corno Grande si può scendere dal sentiero delle creste, anziché dalla noiosa e trafficata via normale. Il sentiero delle creste non è impegnativo tecnicamente, ma lo è perché esposto in modo pazzesco e facendolo in discesa può dare filo da torcere a chi soffre le esposizioni.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • Filippo Rosi
    09/03/2019 alle 20:51

    Passato un lungo weekend sul Gran Sasso per provare le ferrate recentemente ristrutturate. Mi son piaciute tutte, inclusa quella al Bivacco Bafile

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

Lascia una recensione