• Michele Grisafi
    28/06/2022 alle 16:26

    Che dire, in Friuli le sanno fare le ferrate! Vengo dal trentino e devo dire che noto la differenza! Questa, come altre della zona, è una ferrata ben strutturata, varia ed alpinistica. è dura ma arrampicabile e si arrampica sul torrione così come ogni ferrata dovrebbe fare! Le difficoltà tecniche non sono moltissime, anche se non si fa uso dei cavi (sebbene le scarpette da arrampicata potrebbero servire per i puristi dell’arrampicata). Unica nota è che la discesa a volte risulta un po’ impegnativa, ma c’è da aspettarselo!
    Per quanto riguarda l’itenerario, quello proposto è davvero bellissimo con visita a 3 forcelle davvero splendide. L’avvicinamento è tosto però, davvero erto! Il giro ad anello si addice molto, e con un buon passo si può finire in 7 ore, pause comprese! Che dire, da rifare!
    PS: l’itenerario si può accorciare di molto percorrendo a ritroso l’avvicinamento.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • dianaantonutti
    20/06/2022 alle 18:54

    In data 18/06/22 ho percorso l’itinerario ad anello della Cassiopea. Panorami straordinari e salita al Torrione Comici favolosa! La ferrata è adrenalinica, assolutamente sconsigliata a chi soffre di vertigini.
    Le staffe sono molto rare ma si trovano appigli naturali nelle fessure della roccia. Richiede una buona preparazione fisica e una certa tecnica, un’esperienza unica e divertente per gli appassionati!
    Per quanto riguarda il rientro consiglio di scendere e salire per il sentiero che da Forni di Sopra passa per il rifugio Flaiban (i dati della relazione si riferiscono a questo tragitto).
    L’itinerario ad anello indicato nelle cartine è invece molto più lungo in termini di ore (circa 11) e si presenta più impegnativo.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • gius.messin
    13/08/2021 alle 09:16

    Per affrontare questa ferrata bisogna prodursi in un lunghissimo avvicinamento soprattutto se si parte dal rifugio Pordenone, (da
    Forni è un po’ più breve). Quale che sia la strada percorsa per accedere al torrione Comici, comunque, sarà sicuramente appagante da un punto di vista escursionistico, paesaggi meravigliosi incontaminati e poco frequentati, non è difficile incontrare camosci, stambecchi e marmotte. La ferrata è attrezzata con un cavo non molto teso (alla francese?), la progressione è difficile e molto esposta. In un primo momento si può pensare sia poco appigliata , tolti alcuni fittoni per scendere non ci sono supporti, si procede su roccia, in realtà guardando bene gli appigli ci sono e sono anche validi. La ferrata non è molto lunga ma è estremamente appagante.
    Che dire bella la ferrata, stupendi l’ambiente e l’escursione.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • Filippo Rosi
    10/03/2019 alle 08:36

    Magnifica escursione nelle Prealpi Carniche. Ferrata difficile sia in salita che in discesa. Non lunga ma tecnica, passaggi esposti. Giro molto appagante ma lungo che richiede passo buono

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

Lascia una recensione
Sponsor
Sponsor