• lorlentini
    31/08/2021 alle 14:35

    Questa ferrata è conosciuta nel territorio circostante con il nome di CAREGA DU DIAU (anche scritto CARREGA DO DIAO). Consiglio agli organizzatori del sito di inserire questo nome oltre agli altri due già indicati e poco o niente conosciuti.
    Il passaggio più difficile è dove non c’è la ferrata: sulla pendenza che porta al bivacco/rifugio. In Svizzera avrebbero attrezzato anche quel tratto, così come avrebbero messo scalini e punti di appoggio in ferro dove inizia il sentiero per il ritorno, franoso, ripido e insidioso.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • npaolo75
    07/06/2021 alle 09:21

    Ferrata molto particolare a mio avviso, perchè è completamente senza staffe, pioli, o cmq appigli artificiali. Molto arrampicabile, personalmente ho trovato la roccia molto solida. La bellezza sta proprio nel fatto che ci sia solo il cavo d’acciaio, di conseguenza la condizione fisica deve essere buona perchè a tratti è sfiancante.
    Bivacco piccolo ma molto carino e curato. I primi due tratti li ho trovati abbastanza semplici. Il terzo impegnativo soprattutto perchè molto esposto e strapiombante, ma la vera difficoltà secondo me è il quarto ed ultimo settore dove c’e’ una vera e propria parete verticale dove a mio avviso la forza nelle braccia la fanno da padrone.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • elena_e
    10/05/2021 alle 13:18

    A me personalmente la ferrata non è piaciuta. L’ho trovata poco divertente e in alcuni tratti davvero difficile: il pezzo strapiombante prima del bivacco e la fenditura iniziale (questa seppur molto bella). Se si è bassi o con poca forza nelle braccia meglio saltarli. Ne ho fatte parecchie e questa era la prima completamente senza staffe, anche se abbastanza facile da arrampicare tranne in quei famosi tratti. Probabilmente se già si arrampica piace di più.
    Poco segnalato (e male) il rientro e anche l’attacco (i bollini arancioni sono quasi sbiaditi del tutto). Discesa all’inizio un po’ spaccaginocchia e pericolosa a causa del pietrisco franoso.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • bobbioelisabetta1998
    01/11/2020 alle 21:16

    Fin’ora la ferrata più bella e impegnativa che abbia fatto. È la giusta via di mezzo tra una via ferrata e un’arrampicata perché non ci sono staffe ma solo cavi d’acciaio, e proprio in questo sta sia la bellezza sia la grossa difficoltà di questa via. In alcuni punti ci si deve tirare su solo di braccia e per chi non è allenato o non è in buona forma fisica può risultare veramente sfiancante, per questo consiglio di avere dietro un rinvio o una daisy chain. La via è divisa in 4 settori, personalmente ho trovato davvero difficile un punto nella parete verticale a conclusione del secondo settore prima di arrivare al bivacco. Il bivacco è fantastico, attrezzatissimo, pulito e in ordine, meraviglioso! Bisogna cercare di non sprecare le energie perché il quarto settore si conclude con una bellissima e divertente parete verticale. Ogni tratto difficile comunque si può aggirare con un sentiero alternativo più facile.

  • Elisa Rossi
    29/02/2020 alle 10:28

    Inizio con il dire che è la mia PRIMA ferrata ,ho giusto arrampicato qualche volta nelle falesie.
    Ero accompagnata dal mio ragazzo il quale è un soccorritore alpino.
    La ferrata si compone in 4 fasi.
    La prima fase è stata quella più dura (sarà perché era la prima volta boh) ed anche la terza non scherza, ma nel complesso tutte e 4 le fasi richiedono in qualche punto un grosso sforzo fisico (nel senso tirarsi su di peso).
    È stata molto dura farla tutta perché oltre allo sforzo fisico avevo le mani distrutte .
    (Ho dopo scoperto che si posso scegliere le fasi da fare e quindi volendo se ne può fare anche solo una come in molti fanno )
    Carino il ponticello tibetano (era il pezzo più facile ), e molto carino anche il piccolo rifugio ben tenuto ed attrezzato!
    Nel complesso una bella esperienza ma non da persone alle prime armi ?

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • dario
    31/08/2019 alle 14:55

    Ferrata praticamente solo con appigli naturali anche se la roccia tiene molto bene.
    Alcuni passaggi richiedono forza di braccia,
    Attenzione ad alcuni tratti di passaggio non bene protetti e soprattutto alle scarse segnalazioni per il primo tratto del rientro
    Personalmente ho trovato molto difficile il tratto verticale dopo il bivio del secondo settore e abbiamo preferito andare al bivacco per la via più semplice

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • Roberto Librio
    04/06/2019 alle 09:05

    La ferrata mi è piaciuta moltissimo, perché tutta senza staffe su roccia conglomerato con caratteristiche particolari, come la fenditura iniziale, i vari tratti molto verticali e i traversi impegnativi. Tre i tratti più difficili: il primo la fenditura, l’ultimo tratto molto verticale e divertente, e il tratto prima del bivacco, per me il più difficile in assoluto, perché c’è un non corto strapiombo con una sporgenza, che io ho superato tirandomi su a forza di braccia, tenendomi sulla fune d’acciaio, da riprovare magari con una tecnica migliore.
    La ferrata è in generale tecnica e molto impegnativa, sconsigliata ai principianti, tutti i tratti difficili sono comunque aggirabili

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • Filippo Rosi
    13/02/2019 alle 15:01

    Una delle mie preferite. Mi è piaciuta molto sia la ferrata che l’escursione e l’ambiente.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

    • oscar.morin1977
      09/12/2019 alle 20:22

      Ma le hai fatte tutte Filippo ?

  • Alexia Cociancich
    06/02/2019 alle 14:12

    Fatta un paio di volte saltando i tratti di arrampicata verticale (avevo già finito le braccia e in alcuni punti gli appoggi per i piedi non sono banali, specie se non si è molto alti). Il bivacco è un piccolo gioiello, spero di tornarci presto con una preparazione fisica migliore

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • Gidiu
    23/01/2019 alle 10:04

    Ferrata che conosco da sempre la vado a percorrere spesso dal 2012 ho cominciato a portare anche mio figlio, la ritengo difficile in un paio di punti ma se si vuole iniziare i ragazzini a salire per ferrate si può fare a tratti tralasciando le parti più impegnative, la consiglio a tutti in autunno è bellissima .

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • Alessandro Iotti
    19/08/2018 alle 16:33

    La Deanna Orlandini mi è piaciuta veramente molto come ferrata. Varia, difficile il giusto con passaggi mai eccessivamente impegnativi tuttavia non banali. Bello l’inizio e l’ultimo tratto. I tratti intermedi sono arrampicabili e piacevoli con un solo passaggio strapiombante che richiede di utilizzare la fune. Nel rientro abbiamo incontrato un tratto di sentiero franato ma che non ci ha creato problemi.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

Lascia una recensione