• francesco.rancan105
    24/08/2022 alle 16:37

    Ho effettuato ieri la ferrata in compagnia di 5 amici. Ferrata spettacolare ma la definirei facile: è in realtà una via attrezzata in alta quota. Rispetto al percorso consigliato in questa pagina, noi abbiamo fatto una spettacolare puntata alla cima Formenton per poi ritornare fino alla sella e prendere il sentiero che scendere rapidamente, ma senza particolari difficoltà, fino ad intercettare il sentiero 407. Qui invece di voltare a destra verso Ra vales abbiamo preso il 407 in direzione nord, seguendo i segnavia CAI rinnovati, sembra di recente. Dopo un tratto di ghiaione in quota abbiamo percorso un lungo tratto della cengia Paolina in leggera discesa che si è rivelato abbastanza difficoltoso in quanto più di un canalino era franato e il loro superamento è risultato in alcuni tratti rischioso (in un passaggio abbiamo utilizzato anche la corda per aiutare un compagno in difficoltà). Poi abbiamo iniziato la discesa lungo il canalon de Ra Ola: decisamente ripido con tratti di ghiaia ‘buona’ e altri più problematica con facilità di provocare rotolamento sassi che sembrano non fermarsi mai e che possono diventare pericolosi per chi si trova più a valle. In conclusione: itinerario molto bello, ma da affrontare con la dovuta cautela e preparazione.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • federico.sembenelli
    12/09/2021 alle 23:13

    Percorsa in salita, con discesa da cima Tofana in funivia al ritorno, al contrario di quanto proposto nella relazione.
    Paesaggi rocciosi mozzafiato e bellissimo il bivacco “Baracca degli alpini” presente poco prima della metà del percorso.
    Passaggi attrezzati quasi esclusivamente compresi nel tratto tra Tofana di Dentro e di Mezzo, di difficoltà medio bassa, solo qualcuno in esposizione non trascurabile. La risalita della fessura che porta alla Tofana di mezzo da lontano può ingannare ma la pendenza non è eccessiva e comunque attrezzato in tutta la sua lunghezza.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • Ettore Trevisiol
    16/08/2021 alle 09:44

    Ferrata con panorama epico, si vede dall’Alpe di Siusi, alle Odle, al Friuli, all’Austria, … Non presenta difficoltà tecniche, ma le uniche difficoltà sono prettamente ambientali e il lungo sentiero di discesa. A volte esposto e che può presentare neve a inizio stagione. Niente di difficile se fatto con cautela. Ferrata adatta a tutti, ma consiglio di farla con tempo stabile altrimenti può diventare impegnativa.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • tommy.76
    24/04/2019 alle 12:25

    Presa singolarmente non ha difficoltà…per me è stupendo l’ambiente uno dei miei preferiti…per chi ha gamba può concatenare altre ferrate in zona (punta Anna Aglio Formenton sentiero attrezzato Olivieri sentiero attrezzato Astaldi)….durante la discesa c’è anche un bivacco in legno un po’ abbandonato ma affascinante….da fare assolutamente

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • Filippo Rosi
    28/03/2019 alle 15:03

    Siamo saliti in funivia fino alla Tofana di Mezzo e abbiamo fatto questa ferrata piuttosto singolare. Prima un lungo tratto in discesa poi in salita poi lunghissimo rientro. Ambiente come sempre stupendo attorno a Cortina.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

Lascia una recensione
Sponsor
Sponsor