• davidetosi69
    10/08/2022 alle 02:01

    Fatta il 2 agosto. Percorso bellissimo che soddisfa ampiamente l’escursionista quando giunge in cima.
    Non sono però d’accordo con il profilo di difficoltà della relazione. La ferrata è decisamente semplice, i cavi sono utili come sicurezza ma si arrampica e disarrampica facilmente senza aiuti, la roccia è di quelle su cui si fa presa benissimo e le pendenze non sono praticamente mai verticali. Ma anche il sentiero di avvicinamento in realtà è fra i più facili di quelli che si possono incontrare in itinerari alpinistici di questo tipo. Il fatto che il bosco e gli arbusti qui arrivino fino a quota 2100 facilita enormemente l’avanzamento rispetto ai terreni ricoperti di sfasciumi detritici che di solito si incontrano a queste quote. Inoltre tutti i tratti in qualche modo esposti o minimamente tecnici presentano un qualche tipo di aiuto attrezzato già da sopra quota 1700.
    Giusto per fare un raffronto, il sentiero attrezzato Falcipieri alle cinque cime del Pasubio viene classificato come Moderatamente °Difficile e quindi più facile di questo, ma io l’ho trovato ben più complicato e pericoloso, sia per vari tratti di ferrata completamente verticali sia soprattutto per vari passaggi di primo e anche secondo grado privi di qualsiasi attrezzatura di sicurezza.
    Personalmente ritengo che la salita al Pizzo Badile possa invece essere consigliata anche all’escursionista esperto abituato a dislivelli importanti ma senza grande esperienza di tratti attrezzati.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • Gianluca Rosti
    27/06/2022 alle 17:57

    Ferrata in sè molto facile, anche se piuttosto verticale. Paradossalmente più facile in salita che in discesa.
    Avvicinamento lungo e molto faticoso, ma che si sviluppa in un ambiente molto bello ai piedi dell’Adamello.
    Unica nota: la strada sterrata di cui si parla è stata asfaltata quasi completamente fino al rifugio De Marie.
    In generale assolutamente consigliata!

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • carlo rebughini
    15/05/2022 alle 08:23

    14-05-2022.
    Un escursione che nell’insieme mi ha dato una bella soddisfazione: un sentiero abbastanza ripido (un po’ di sano sudore), 2 belle placche ed alcuni passaggi arrampicabili, una ferrata non difficile ma abbastanza lunga nei fittoni e su roccia arrampicabile, Bell’ambiente montano e vista dalla vetta appagante.
    Presente anche un po’ di neve e ghiaccio su un paio di traversi esposti e non protetti.
    Consigliata (la rifarò fra una 40 di gg con amico che non ha potuto esserci)

  • Alessandro Gnutti
    13/07/2020 alle 13:20

    Bellissmo giro, sentiero di avvicinamento lungo, faticoso, ma molto divertente, visto che a parte i primi 45 minuti di pura salita, poi per la maggior parte sono tanti piccoli tratti da arrampicare facilmente. Belle le due lastronate, entrambi facili sia da risalire che scendere, la seconda ancor più caratteristica vista la lunghezza. La ferrata semplice, ma molto divertente, molto arrampicabile. Discesa bella tosta, soprattutto verso la fine quando si ha proprio voglia di arrivare al rifugio. Piccola nota, se fatta in estate vegetazione molto folta che dà la possibilità di vedere moltissimi bombi sui fiori! Consigliatissima!

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • Filippo Rosi
    24/03/2019 alle 08:06

    Lungo e impegnativo giro mentre la ferrata è piuttosto facile. Ambiente stupendo ai piedi dell’Adamello.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

Lascia una recensione
Sponsor
Sponsor