• polonia.maurizio
    12/07/2021 alle 06:09

    Bellissima ferrata, la fontana al piazzale è stata chiusa , quindi bisogna portarsi l’acqua, ci sono alcuni tratti come il primo strapiombo con scalette che esauriscono velocemente le forze , molto comodo avere una longe per riposare un po’ di volta in volta.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • fabseb60
    03/07/2021 alle 19:02

    L’ho trovata una ferrata bellissima, che non ha nulla da invidiare a molte celebrate ferrate delle Alpi. Innanzitutto, si sviluppa in un ambiente meraviglioso, con panorama continuo su una valle boscosa e fresca, e su roccia semmpre bellissima e solida. Dal punto di vista tecnico, è molto varia, anche se il movimento dominante è quello della progressiione in trazione su traverso; ha però alcune emozionanti parti in discesa, entrate e uscite da piccole gole, alcune salite in verticale che si possono eseguire con trazione sul cavo, e addirittuta un passaggio in cui si cammina sul tronco di un alberello che si sporge obliquamente da una goletta. La cosa da notare però è che l’ultimo 15-20% della ferrata è atleticamente molto impegnativo (almeno per il mio livello), con due tratti verticali e leggermente strapiombanti da risalire che si affrontano, dato che si trovano verso la fine, con gambe e (soprattutto) braccia stanche. Io ho dovuto aggirarli (il primo — quello che nella relazione è descritto come il “camino decisamente strapiombante” — riscendendo di cinque-sei fittoni, staccandomi dal cavo, e risalendo per il bosco, aggirando questo camino sulla destra; il secondo — quello che nella relazione è chiamato il “passaggio chiave” — semplicemente andando a destra al bivio appena prima del ponte tibetano). Nel complesso, bellissima ferrata, raccomandabile a ferratisti con una certa esperienza e con un po’ di forza nelle braccia.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • Janettina
    13/08/2020 alle 17:55

    Per una principiante come me è stata tosta, ho dovuto spesso usare il cavo Per aggrapparmi perché non ci sono appigli sulle rocce, bella e movimentata con finale thriller, ero allo stremo ma ne sono uscita, credo che la rifarò tra qualche anno…

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • Alessandro Iotti
    19/08/2018 alle 16:07

    E’ stata una piacevole sorpresa questa ferrata nei Monti Pisani. La ferrata si sviluppa prevalentemente in traverso su roccia particolare (conglomerato). Ottima aderenza nei tratti in trazione. La ferrata è atletica con passaggi da studiare sia in salita che in discesa. L’ultimo tratto della via dopo il ponte sospeso è breve ma atletico, ostico e serve buona tecnica per risalirlo senza trazionare eccessivamente il cavo. Ottima nei mesi freddi.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • billogila55
    15/08/2018 alle 16:13

    Ferrata di medie difficoltà. Alcuni passaggi in traverso e strapiombo la rendono affascinante.
    Da semplice amatore, ho utilizzato spesso il cavo come aiuto per salire.
    Adatta all’escursionista con l’ abilità di arrampicarsi e con moderata esperienza.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Impegno fisico dell'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

Lascia una recensione