• johnoverhill
    24/05/2021 alle 08:09

    Ferrata fatta con il gruppo Pro Mountain in un giorno nebbioso e uggioso. In veneto Sass Brusai significa Sassi Bruciati il che vuole dire che d’estate fa un caldo pazzesco e ci si cucina letteralmente. La ferrata è bella, senza scalini e scalette e molto arrampicabile. Fisicamente impegnativa, necessita circa un’ora e mezza per l’attacco. A volte atletica , richiede forza di braccia. Suggestiva e panoramica. Non ho trovato nessun punto impossibile ma richiede attenzione costante in quanto sempre esposta e a volte non protetta.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • Marco Cassolato
    13/05/2021 alle 21:04

    Ferrata che merita! La difficoltà principale, sta nell’avvicinamento. La sconsiglio di farla in estate, per via del caldo e soprattutto per le zecche ( ce ne sono un’infinità)

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • Andrea Lupini
    14/11/2020 alle 18:59

    Ferrata Sass Brusai. Francamente sottovalutata. Moderatamente difficile ma con 2 muri iniziale e finale di categoria superiore e che hanno creato non pochi problemi anche vista la fatica post avvicinamento, davvero ripido e selettivo. Bellissimo il panorama, personalmente ho apprezzato molto che la ferrata fosse davvero poco “aiutata” da staffe che molto spesso si trovano in soprannumero.

    Voto 7.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • Sebastiano Verde
    12/11/2020 alle 13:58

    Percorsa il 7/11/2020 con splendida giornata di sole.
    Vista l’esposizione a sud, che ci ha fatto quasi patire il caldo in pieno novembre, ci sentiremmo di sconsigliarla durante i mesi estivi.
    Per il resto, Sass Brusai è una ferrata varia e divertente, arrampicabile nella sua quasi totalità e ottimamente attrezzata. Consigliata a tutti, previa una minima esperienza di vie ferrate e una buona preparazione fisica. Unica nota negativa, l’avvicinamento è davvero lungo e faticoso.
    Per il rientro, abbiamo seguito il sentiero delle trincee (CAI 152) fino ad incontrare la strada asfaltata, da cui si prosegue sul ben segnalato CAI 151, che riporta al punto di partenza presso il parcheggio di San Liberale.
    Memorabile la coppia di camosci che ci ha accompagnati per buona parte della discesa attraverso i boschi!

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • tommy.76
    24/04/2019 alle 15:03

    La parte più faticosa è sicuramente raggiungere l’attacco….la ferrata è alternata tra belle pareti verticali molto arrampicabili e tratti senza cavo dove si cammina…il livello di difficoltà aumenta se si decide di fare il ponte e l’ultima parete…poco prima del ponte c’è una via d’uscita…bello il paesaggio sulla vallata

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

Lascia una recensione