• Armando
    23/08/2021 alle 18:03

    Fatta il 21/08/21, al Plan Ciautier hanno appena cambiato la cartellonistica delle indicazioni ed hanno tolto la direzione per Val Salieres inducendo a partire verso la forcella de Mezdì. Anni fa l’avevo fatta per questa valle detritica, lunga e interminabile. Devo dire che dalla forcella di Mezdì è molto più piacevole, sale roccette fino all’attacco della via attrezzata che porta alla croce di vetta. In discesa non è difficile, anche l’ultima parte in parete ti fa scendere tranquillamente visto gli abbondanti appigli! Panorama fantastico lungo tutta l’escursione!

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • Federico Sembenelli
    13/08/2021 alle 20:59

    Ferrata percorsa in salita da est (consigliato), molto arrampicabile, divertente. Attenzione al lungo rientro tramite canalone sotto la parete sud, non togliere le attrezzature in anticipo.
    Per i principianti forse unico brivido sulla spaccata iniziale dopo la prima diagonale in salita. Paesaggi maestosi sia in avvicinamento che in ferrata

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • Davide Capodaglio
    10/08/2021 alle 17:08

    Fatta il 9/8/2021 salendo da Ranui, lato val di Funes, quindi con lungo avvicinamento di 1200+ per arrivare alla forcella di Mezdi. Da lì parte direttamente un altro tratto di ferrata “ovest” (che ho fatto sia in salita che discesa) che poi si unisce alla “sud” a circa metà salita.
    L’itinerario è marcato su Openstreetmap

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • Michele Grisafi
    06/09/2020 alle 09:58

    Ho percorso la ferrata con delle neofiti e devo dire che la lunghezza dell’itinerario, partendo dalla funivia, è stata di oltre 8h. L’avvicinamento è lungo e può stancare data la ripidità dell’ultimo tratto. La ferrata è intervallata da molti tratti esposti e non attrezzati che rendono l’escursione frizzante per i più esperti ma snervante per i neofiti. Il rientro, sempre in ferrata, è forse ancora più ripido il che rende l’escursione molto faticosa se poco allenati.
    La ferrata in se è piacevole, suppur semplice, data la roccia abbastanza arrampicabile.
    Ad ogni modo il panorama è mozzafiato dall’inizio alla fine dell’escursione, il che rendono l’escursione assolutamente da fare e rifare.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • gianhellas00
    10/08/2020 alle 17:08

    fatta nel settembre 2017 salendo da malga Zannes. avvicinamento lungo e faticoso fino alla forcella de Mesdi.da li si sale in arrampicata semplice (1 grado) seguendo bolli che portano all’attacco. non particolarmente difficile ma con alcuni passaggi tecnici e di “forza” che si alternano ad altri più semplici e divertenti.dall’arrivo in vetta, si scende per il canalone a sud – est che presenta altri semplici tratti attrezzati in discesa. il resto, è un continuo camminare su terreno infido e franoso e,sopratutto, interminabile che ti porta all’ampio altipiano erboso prima del rif. Firenze. più impegnativo per la durata del giro che per l’effettivo svolgimento della ferrata stessa.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • Claudio Piacentino
    21/07/2020 alle 18:11

    Escursione stupenda che porta al Sass Rigais sopra i 3000 m, da cui si può godere di un panorama a 360° su tutte le Dolomiti. Ferrata non difficile (percorsa in senso orario), in alcuni punti il cavo è assente quindi bisogna stare all’occhio ed un po’ arrampicare (I° grado). Discesa priva di difficoltà; attenzione che ad un certo momento la ferrata di discesa sembra terminata, invece ci sono ancora due passaggi in cui l’imbrago è necessario.
    Avvicinamento lungo, quindi sarebbe ideale quantomeno salire con la funivia e il rientro farlo a piedi sino a valle (NB: la funivia chiude alle 17.30).

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • Scott Ribes
    17/12/2018 alle 08:21

    Escursione magnifica.
    Ferrata abbastanza basilare senza grosse difficoltà.
    Discesa decisamente più impegnativa.
    Metto 5 stelle nello sforzo fisico, in quanto trovo che l’avvicinamento sia stato ( personalmente ) il più faticoso che abbia mai percorso.
    Il gruppo delle “Odle” è meraviglioso; bellissima sorpresa, in quanto non conoscevo queste Dolomiti.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • Alessandro Iotti
    19/08/2018 alle 19:33

    La Sass Rigais è stata innanzitutto una stupenda escursione in un gruppo – le Odle – che non conoscevo e che ho apprezzato moltissimo. Fatta in senso antiorario ho trovato la ferrata di salita elementare. La discesa più intrigante forse ha senso salirla visto la roccia che mi sembrava ottima da arrampicare. Itinerario bellissimo che consiglio. Faticoso l’avvicinamento.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

Lascia una recensione