• gpozzoli
    14/02/2020 alle 12:14

    Fatta partendo dalla stazione a valle della funivia dei Piani d’Erna dal Magnodeno al Fò. L’avvicinamento è abbastanza noioso.
    Le attrezzature sono in ottime condizioni, non così la roccia: in diversi casi testando appigli anche di discrete dimensioni, questi si sono dimostrati alquanto ballerini o mi sono rimasti in mano… verificate sempre molto bene quello a cui vi appigliate, lungo tutta la parte attrezzata.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • LucaCianghe
    01/05/2019 alle 22:18

    Ottima scuola per chi alle prime armi, 2 pereti non molto alte, e di pendenza non verticale, ma che ti fanno capire il senso di tenersi alle rocce.
    Molto frequentata da runner che la percorrono senza kit e senza caschetto.
    2 ore, 2 ore e 30 di avvicinamento se uno la prende dl Rifugio Ghislandi se uno la vuol fare in senso inverso dal Magnodeno, impiega almeno 3/3:30, e il sentiero non è per niente indicato, indicazioni confuse e approssimative.
    Fatta dal Magnodeno, le paretine più lunghe le fai in salita.
    Fatta andata e ritorno, ha il suo fascino.
    Semplice ma molto esposto in alcuni tratti della cresta.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

Lascia una recensione