• cammo75
    13/09/2021 alle 16:32

    Percorsa il 5 settembre 2021 partendo da Succiso Nuovo; l’opinione è ovviamente ed assolutamente personale condizionata dall’esperienza, ma sinceramente classificare questa ferrata “moderatamente Difficile” trovo sia un’esagerazione; l’escursione, così come descritta nella relazione, si sviluppa su un pezzo di crinale appenninico decisamente molto bello e, se fortunati come lo sono stato io con il tempo, permette di ammirare le vette più alte dell’appennino Reggiano, le Apuane ed anche il mare con il golfo di Spezia e le sue isole, ma per ciò che riguarda i pezzi attrezzati, corretto attrezzarli per evitare incidenti, ma sono assolutamente solo una sicurezza perchè non presentano nessun passaggio tecnico, atletico o particolarmente esposto.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • cellucceli
    02/09/2021 alle 17:44

    Bella traversata del tratto di crinale a sud del rifugio Sarzana: soprattutto nella stagione autunnale i colori del paesaggio circostante sono eccezionali. Il giro è ideale per gli escursionisti ben allenati ma che approcciano per la prima volta percorsi attrezzati: attenzione all’ultimo passaggio chiave prima di scendere alla Sella Buffanaro; non è scontato. Prima di completare l’anello e scendere al Rifugio Sarzana vale la pena salire alla Punta Buffanaro. Evitare il percorso e anche la discesa al Sarzana per i sassi in presenza di pioggia o comunque con roccia bagnata: fatela solo in caso di tempo ottimale

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • l.lovison
    28/09/2020 alle 20:57

    Escursione fatta il 26.09.20 con partenza da Succiso Nuovo.
    Nel complesso si svolge in ambiente molto suggestivo e particolare, sia i primi chilometri all’interno del bosco (meta di fungaioli) che la seconda parte lungo i saliscendi sul crinale, salendo sin sulla cima dell’Alpe di Succiso (oltre 2.000m slm).
    Spettacolare la vista sul Mar Tirreno (v. foto).
    I tratti attrezzati sono molto brevi e probabilmente non necessari.
    Esperienza che consiglio soprattutto a chi, come me, è abituato ad altri contesti, alpini / dolomitici.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • Alessandro Iotti
    09/06/2019 alle 22:23

    Fatta partendo dal Passo del Cerreto percorrendo il lungo crinale appenninico fino al Monte Acuto, discesa al Rifugio Città di Sarzana, discesa ai Ghiaccioni, poi Passo di Pietratagliata e rientro al Passo del Cerreto. Giro lungo ma, mi sento di dire, uno dei più belli percorsi in Appennino. Il crinale è bello, mai troppo difficile ma nemmeno banale in alcuni esposti tratti. I primi 90 minuti fino al Monte Alto sono dispendiosi dal punto di vista fisico e la cresta che si percorre è bella ed emozionante. Poi lungo il crinale si alternano tratti molto belli e piacevoli ad altri attrezzati da arrampicare o affrontare in aderenza. Con una bella giornata bel panorama sul Golfo di La Spezia. Consigliatissimo.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • Filippo Rosi
    24/04/2019 alle 21:50

    Giro bello, poco battuto. Sembra un po’ di essere in un angolo abbadonato di appenino. Ma la zona è bella. Si vede il Golfo di Spezia in fondo. Pochi passaggi attrezzati di cui solo alcuni esposti. Bello, lo consiglio.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

Lascia una recensione