Complessità dell'Escursione
  • Difficoltà tecniche
    1/5
  • Difficoltà ambientali:
    2/5
  • Esposizione:
    2/5
  • Impegno fisico:
    2/5
Dettagli della Ferrata
Relazione Video
Resta aggiornato
Relazione Via Ferrata

Generale:

Il Sentiero Attrezzato Kaiserjager al Lagazuoi è un piacevole itinerario attrezzato che senza particolari difficoltà tecniche sale al Piccolo Lagazuoi. L'itinerario è ideale per avvicinarsi alle vie ferrate e si svolge in un bellissimo contesto paesaggistico con tante testimonianze della Grande Guerra, che in questo versante ospitava le truppe austriache. Itinerario di media lunghezza e dislivello con possibilità di rientro in funivia oppure tramite la ferrata all'interno della galleria di guerra nel Lagazuoi.

 

Località di partenza:

Il punto di partenza dell'itinerario è il Passo di Valparola raggiungibile nella strada che collega Cortina d'Ampezzo con la Val Badia tramite il Passo Falzarego. Dal Passo Falzarego proseguiamo in discesa verso San Casciano e dopo 2 Km raggiungiamo il Passo di Valparola dove nei pressi di un bar ristorante c'è un ampio parcheggio. Indicazioni per Google Maps disponibili qui.

Una valida opzione è di parcheggiare in un ampio spiazza tra il Passo di Valparola e il Passo Falzarego dove una traccia si innesta al sentiero di avvicinamento facendoci tuttavia risparmiare un quarto d'ora all'andata e uno al ritorno. Indicazioni per Google Maps disponibili qui.

 

Avvicinamento:

Dal parcheggio proseguiamo in leggera discesa individuando un sentiero che prosegue inizialmente in modesta pendenza si indirizza verso le pareti sud del Lagazuoi. Dopo alcuni minuti il sentiero piega a destra e proseguiamo fino a incontrare le indicazioni di un sentiero verso sinistra che si stacca in direzione del Lagazuoi. Osservando la parete, individuiamo la gola sopra la quale c'è un ponte sospeso. Proseguiamo in direzione della parete seguendo la traccia fino a raggiungere una cengia attrezzata. Inizia qui il Sentiero Attrezzato Kaiserjager al Lagazuoi (45' dal parcheggio).

 

Ferrata:

Proseguiamo sulla cengia e raggiungiamo un canalino. Risaliamo il canalino sfruttando alcune travi di legno che creano gradini artificiali fino a raggiungere una serie di infissi metallici che ci aiutano a risalire il canalino dove ostruito. Queste staffe non hanno una fune metallica ed eventualmente ci si deve assicurare ad essi. Dopo gli infissi proseguiamo nel risalire l'ultima parte del canale. Siamo ora su una cengia attrezzata che ci conduce verso destra. Proseguiamo lungo la cengia aggirando la parete e incontrando il ponte sospeso. Attraversiamo il robusto ponte e sul versante opposto risaliamo prima una facile serie di roccette poi un balzo verticale più deciso oltre il quale la visuale si apre verso la parete del Lagazuoi e sul proseguo del percorso.

Proseguiamo percorrendo il comodo sentiero in salita che è attrezzato nei tratti più esposti e scivolosi. Attenzione ad alcuni punti in cui è possibile incontrare lingue di neve anche in stagione inoltrata. Proseguiamo nella salita non difficile ma piuttosto affannosa. Sopra di noi spunta la meta finale del nostro itinerario - il Rifugio Lagazuoi. Proseguiamo in salita in un piacevole contesto dolomitico senza incontrare particolari difficoltà. Nei pressi del crinale si piega verso destra rimontando gli ultimi tratti di sentiero oramai in vista della croce di vetta del Lagazuoi (2778 m - 1h 15' dall'attacco - 2h dal parcheggio).

 

Discesa:

Iniziamo la discesa scendendo lungo il crinale in direzione del frequentatissimo Rifugio Lagazuoi (2778 m - 15' dalla vetta). Dal rifugio avremo due opzioni di rientro:

  1. scendere tramite funivia al sottostante Passo Falzarego da cui seguire la strada asfaltata e a tratti il sentiero che la costeggia fino a raggiungere (2 Km - 40' dal passo - 1h 15' dalla vetta - 3h 15' totali), oppure
  2. rientrare percorrendo il sentiero attrezzato della Galleria del Lagazuoi. Questo sentiero inizia dal Rifugio Falzarego da dove scendendo un ripido sentiero raggiungiamo il primo lungo tunnel di guerra. Il primo tunnel è lungo circa 1100 m e necessita di torcia frontale essendo al suo interno buio e attrezzato con fune metallica. Nella parte inferiore del tunnel incontriamo alcune feritoie segno che siamo prossimi alla fine del primo tunnel. Ci troviamo ora in un'esposta cengia attrezzata che percorriamo in marcata discesa fino a risalire un breve balzo con cui entriamo in un secondo tunnel, molto più breve del precedente. Continuiamo a scendere sul sentiero meno pendente ora fino a incontrare un bivio (1h 15' dal Rifugio Lagazuoi). Teniamo la destra sul 402 e prendiamo il sentiero che, sempre verso destra, taglia sotto la funivia. Continuiamo su questo sentiero in falso piano fino a raggiungere il Passo di Valparola (2h 30' dal Rifugio Lagazuoi - 4h 45' totali).

 

Note:

Questo facile sentiero attrezzato è ideale per neofiti e persone che vogliano approcciarsi al mondo delle vie ferrate. E' a tratti esposto ma mai difficile dal punto di vista tecnico. Pochi passaggi verticali sono presenti. La galleria è lunga e a tratti un po impervia. Itinerario molto bello dal punto di vista paesaggistico con panorama notevole dalla vetta del Lagazuoi.

 

Opportunità:

Il Sentiero Attrezzato dei Kaiserjager al Lagazuoi si sviluppa in una zona ricca di itinerari attrezzati. Sul versante opposto del Passo di Valparola, si può salire al Sass de Stria con la recente Ferrata Fusetti. Sempre vicino al Passo Falzarego è possibile intraprendere la Ferrata Tomaselli, la Ferrata Brigata Alpina,la Ferrata Averau e Ra Gusela. Scendendo verso la Val Badia incontriamo il Sentiero Attrezzato Tru Dolomieu e la Ferrata della Pace nelle Dolomiti di Fanes.

mood_bad
  • Non ci sono ancora commenti
  • chat
    Lascia una recensione
    Galleria Immagini
    Immagini Sentiero Attrezzato Kaiserjager. Le immagini inserite in relazione ci sono state inviate dagli utenti del sito. Se sei interessato a inviarci foto, utilizza il modulo a fianco oppure inviale nella nostra pagina Facebook.
    Inviaci una foto

    Hai percorso questo itinerario? Ci farebbe piacere inserire le tue foto. Inviacele e indicaci a quali tratti della ferrata corrispondono così le inseriamo nella relazione e nella sezione foto. Se desideri inviarci molte foto, ti consigliamo di utilizzare la nostra pagina Facebook.

    Inviando la foto accetto i termini e le condizioni

    Meteo
    Meteo Sentiero Attrezzato Kaiserjager in località San Cassiano (Bolzano).

    San Cassiano (Bolzano) meteo
    Webcam nelle zone adiacenti
    Webcam Sentiero Attrezzato Kaiserjager in località Rifugio Lagazuoi.

    Webcam a Rifugio Lagazuoi