• davidetosi69
    28/07/2022 alle 21:12

    Fatta oggi, molto breve e piuttosto facile. Il primo, secondo e quarto settore presentano alcuni passaggi non adatti ai neofiti ma assolutamente alla portata di chi ha già una buona esperienza di passaggi attrezzati. Il terzo settore è veramente banale. Altro difetto, è in una zona dove non si può proseguire verso qualcos’altro di interessante, neppure a livello escursionistico.
    Infine, ribadisco l’avvertimento che ha lanciato Roberto a settembre 2020: alla fine del terzo settore è visibilissimo un cavo identico a quelli della ferrata che manda su un traverso a destra estremamente aereo, esposto e scarsissimo di appigli per i piedi. Quel traverso non fa parte della via ferrata, serve come appoggio per chi arrampica su roccia ed è molto più difficile da percorrere della via ferrata. Non agganciate i moschettoni lì, ma cercate a sinistra di quella parete, dove nascosto dalla vegetazione ed in certi orari anche dall’ombra parte invece il cavo per il vero ultimo tratto della ferrata. Penso che servirebbe in quel punto una segnaletica migliore, altrimenti prima o poi qualche ignaro ferratista magari poco esperto rischia di farsi male davvero.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • andrea.pin84
    17/05/2021 alle 02:15

    Fatta svariate volte come allenamento, anche in notturna con adeguata illuminazione. Un paio di note:

    – finito il primo tratto anziché salire si può proseguire a sinistra lungo un sentiero orizzontale abbastanza largo ma a strapiombo (attenzione che sotto ci sono numerose vie di arrampicata). Si passa un piccolo pezzo esposto e si riprende il sentiero che porta fino all’inizio della terza parte della ferrata.

    – proseguendo in verticale nel punto 2, poco prima di finire questa ascesa, si può notare sulla sinistra un altro cavo che parte in orizzontale. Seguendolo si fa un piccolo sentiero panoramico che porta fino a una grande frattura della roccia che ha formato una piccola cavità (grotta della Strega). Il percorso non continua ma la piccola grotta è molto suggestiva.

    – durante la discesa, prima di arrivare alla chiesetta, terminati gli scalini intagliati nella roccia lungo il sentiero, voltandosi indietro sulla destra, si può imboccare un sentiero nel bosco che costeggia la parete di arenaria in cui è possibile osservare numerose vie di arrampicata. Sì fa una piacevole passeggiata e si ritorna al punto di inizio della ferrata. È una valida alternativa per evitare di camminare lungo i tornanti della strada principale.

  • Lorenzo Tognini
    09/11/2020 alle 10:23

    Non tanto lunga ma con tratti da arrampicata molto belli soprattutto senza usare il ferro. Panorama insomma

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • scaprile62
    07/09/2020 alle 14:04

    La ferrata in sè certo non è difficile, ma per i principianti può presentare una difficoltà, in quanto gli appigli sono quasi esclusivamente scavati nella roccia, e in alcuni casi non immediatamente identificabili. Quindi un minimo di tecnica di arrampicata ci vuole, soprattutto nella sezione finale.
    In caso di difficoltà comunque vi sono diverse vie di fuga che consentono di lasciare la ferrata se non si riesce a superare il passaggio.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • Roberto Foddis
    06/09/2020 alle 16:09

    Fatta questa mattina, divertente e particolare con la sabbiolina sugli appigli sempre presente. Vorrei segnalare che alla fine del 1′ muretto del 3′ tratto, quando bisogna prendere nel bosco per una decina di metri, bisogna stare attenti a non attaccarsi al cavo che traversa la parete a dx (probabilmente fatto per il rientro dei climber, vedi foto) mentre invece bisogna risalire a sx guardando la targa del CAI.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • Paolo Holzl
    30/08/2020 alle 07:55

    Fatta a agosto 2020.
    Molto carina, avvicinamento rapidissimo, ferrata piuttosto originale per il tipo di roccia.
    Peccato il percorso sia un po corto.
    Scendendo ricordatevi dopo una ventina di metri che il percorso di rientro continua a sinistra (un cavo d’acciaio di fronte trae in inganno).
    Ci sono poche staffe ma tanti buchi per le mani ben predisposti e scavati, alla fine è una perenne ricerca al giusto appiglio.
    La montagna è strafequentata da scalatori, ci sono picchetti nella roccia dappertutto.
    Diciamo che fa un po ‘palestra’.
    Panorama bello.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

    • paolo-3889
      01/09/2022 alle 10:42

      Una integrazione a quanto scritto.

      Ho rifatto la ferrata la scorsa settimana. Prima dell’ultimo tratto sulla destra ho trovato un nuovo cavo, c’è chi lo presenta semplicemente come un cavo di rientro per coloro che salgono in parete.
      In realtà può essere considerata una variante dell’ultimo tratto estremamente più difficile che eleva il livello di difficoltà della ferrata.
      Prima di tutto è davvero area, due tratti in contropendenza di 5 o 6 metri in assenza assoluta di appoggio per i piedi, in pratica va affrontata appesi al cavo con appoggio dei piedi in parete che aiuta poco o nulla e il baratro sotto.
      Certamente adrenalinico, l’unica fortuna è che i due tratti ‘incriminati’ sono sufficientemente brevi, brevi ma intensissimi.
      Certamente un cartello che segnala la ‘variante difficile’ ci vorrebbe assolutamente, anche se chi la affronta, passato il primo sperone di roccia lo capisce subito.
      Aggiungo che il rientro finale scendendo richiede una svolta a destra seguendo la scritta ‘ferrata’ per tornare dopo aver costeggiato la roccia al punto di partenza.
      Se si tira dritto fino alla strada il percorso di rientro è lungo e noioso.

  • sassimirko
    05/07/2020 alle 22:11

    Ferrata corta ma molto bella e divertente. Alcuni tratti da non sottovalutare. Fatta al tramonto con colori meravigliosi.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • Lorenzo Zoffoli
    09/06/2020 alle 19:06

    Rapidissimo avvicinamento e bassa quota: da evitare assolutamente in estate. La ferrata è corta ma non banale (sconsigliata ai principianti) e ottima per allenarsi un po’. La roccia è sabbioso e scivolosa ma l’attrezzatura è ottima e anche gli appigli scavati nella roccia ottimi. Presenti vie di fuga.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • landi.andrea1
    30/08/2019 alle 15:32

    Ferrata percorsa il 30/08/19.
    Avviciniamento brevissimo, ferrata corta ma divertente. Un paio di tratti di arrampicata divertenti e tecnici, ben attrezzata. Nell’ultimo tratto prima della scaletta finale ho dovuto usare un po’ il cavo. Non per principianti, ma niente di spaventoso.
    Per il ritorno alla macchina non è necessario ritornare sulla strada provinciale, arrivati alla chiesetta si continua su mulattiera, come descritto, e dopo 5′ di cammino sulla destra c’è un sentierino che riporta sotto alla parete dove ci sono tutte le vie di arrampicata e la partenza della ferrata. Da li si ritorna alla macchina sul sentiero usato nell’avvicinamento.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • tommy.76
    24/04/2019 alle 14:48

    Ferrata molto breve da fare in ogni periodo dell’anno…la roccia è molto sabbiosa ma piena di appigli e appoggi che sembrano scavati…meglio le vie per l’arrampicata…una palestra a cielo aperto

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • VANNI CASARI
    30/03/2019 alle 14:49

    Attacco a pochi minuti dall’autostrada.
    Per niente banale ma molto breve, i tratti verticali sono belli e preparati benissimo da renderli divertenti anche a chi come me non ha specifiche conoscenze di arrampicata.
    Ottima palestra per migliorarsi.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • filippo.serri
    02/01/2019 alle 11:42

    Ferrata eseguita in estate, molto caldo. Facile l’accesso, comodo all’autostrada. Ferrata nel complesso abbastanza facile, con difficoltà massima nella parte centrale. Buona per un po’ di allenamento nel periodo invernale. Attenzione alla sabbia, anche quella che cade dai movimenti di coloro che sono sopra.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

  • Alessandro Iotti
    19/08/2018 alle 15:52

    Ferrata breve con le maggiori difficoltà presenti in un tratto intermedio e nell’ultima parte in alto. In larga parte arrampicabile sebbene la tipologia di roccia e il fondo (sabbiolina) a volte rendano un poco problematica l’aderenza. Ideale da percorrere in inverno vista la bassa quota e il rapido avvicinamento e rientro.

    Quanto ti è piaciuta la ferrata:

    Quanto ti è piaciuta l'escursione:

    Difficoltà della ferrata:

    Impegno fisico dell'escursione:

Lascia una recensione
Sponsor
Sponsor